Autore Topic: La terra dei fuochi  (Letto 409 volte)

Offline rebraist

  • Nerd
  • *****
  • Post: 962
  • Karma: +13/-0
    • Mostra profilo
La terra dei fuochi
« il: 27 Ottobre 2013, 00:27:09 »
Così si chiama una vasta parte della regione Campania che copre quei territori a nord di Napoli e buona parte della provincia di Caserta Nord-Ovest.
Alla ribalta per la spazzatura, per i terreni inquinati e così via.
Oggi si è tenuta una manifestazione a Napoli città per invitare politici ed istituzioni ad intervenire. Da diverse regioni d'Italia, con una grossa rappresentanza della Sicilia, circa 50000 persone hanno partecipato a un grosso corteo.
Industria padana camorra puttana è stato lo slogan più cantato. Mi fa piacere perchè finalmente si inizia a gridarlo CAMORRA PUTTANA. Qualche giorno fa a Torre Annunziata, alla festa della Madonna, la preghiera in piazza, tra le altre, era "liberaci dalla camorra". Pensiamo che Torre Annunziata è uno dei centri nevralgici per le vecchie e nuove famiglie e la processione religiosa si è tenuta a qualche centinaio di metri dai quartieri controllati dai Gionta (famiglia tristemente nota anche per i traffici con Cosa Nostra americana). Bel segno. La gente si è rotta.
Ora è vero: industrie del nord sversavano, complice la camorra che intascava. Verissimo. Hanno trovato anche fusti e bidoni ancora coi numeri di serie di aziende di Milano. Questo aiuterà la magistratura a mandare un pò di gente in galera.
Ma il problema non è questo.
Il problema attualmente è: cosa facciamo?
Abbiamo qualche decina di migliaia di chilometri quadrati di terreno che è attualmente buono solo per farci le esercitazioni postapocalisse.
La prima cosa da fare sarà una bonifica e vabbè, amen, lì la camorra che ha inquinato farà gli appalti e bonificherà lei. Da queste parti funziona così.
Le organizzazioni ambientaliste. Pericolose quanto la camorra: spinti da buona fede, ma spesso anche da preconcetti, ideologie politiche non vogliono assolutamente sentir parlare di termovalorizzatori, gassificatori e caxxi vari.
Secondo costoro basterebbe fare (Dio perdonali) il processo di compostaggio in casa.
Me l'immagino: già si deve faticare per convincere il  popolino bestia a fare la differenziata, ma quello lo puoi pure fare perchè se lo insegni ai bambini a scuola, lo insegnano loro ai genitori.
Il problema è avere un bidone di compostaggio in abitazioni (faccio l'esempio dei quartieri spagnoli dove in 100 metri quadrati ci sono 5 abitazioni da 20 (i famosi bassi)) che richiede spazi e spazi aperti, e non poca perizia.
Ora i tempi sono stretti.
Noi abbiamo sempre quel megacampo da calcio di qualche decina di migliaia di chilometri quadrati buono solo per farci nascere gli XMEN e dobbiamo fare in fretta.
Calcolato dall'ISSN che se non si bonifica l'inquinamento attaccherà le falde acquifere, e lì, saranno caxxxxi.
Ora, discutere con un ambientalista (ultimamente pentastellato o di rifondazione ma anche di casapound per me sono tutti uguali) è difficile. Perchè porca paletta non si capisce che l'unica via rapida è si, la differenziata e la bonifica dei territori ma al contempo far funzionare quel benedetto inceneritore di Acerra?
Non capiscono che così fanno il gioco della camorra che continuerà a incendiare rifiuti, rubare cassonetti della differenziata e così via?
Diciamocela tutta: qua l'unica che vince è sempre la camorra. Oltre alla bonifica vincerà anche l'appalto per i termovalorizzatori.
Ora discariche non ne vogliono. No. La differenziata...
E'una bella idea, da raggiungere con il tempo e con l'educazione. Ma non è la soluzione per i tempi brevi che corrono.
E non possiamo permetterci più di spedire la roba in Germania o ad altre parti, tipo la Lombardia, perchè CI COSTA!
E quei soldi vorrei che venissero usati dalla Regione per il Servizio Sanitario invece di togliere le esenzioni agli anziani con patologie croniche (casomai causate proprio da questo).
E'così difficile far ragionare costoro?
Ho visto a queste manifestazioni medici, fisici, chimici. Chiaramente tutta gente sotto i 30 anni. Per cui sono medici, fisici e chimici come io sono una spiga di grano (tra 100 anni cioè, gratt gratt). E, di conseguenza, ripeto, animate da pie intenzioni, ma ignoranti e ostinati come le capre.
Ho la vicina di casa che la domenica mattina mi fa due scatole così lei, gli arcobaleno, i verdi e Legambiente. Un'insegnante. Razza pessima. Dopo una settimana a fumare sigarette nei corridoi di qualche scuola va in giro a parlare di aria pulita.
Comme s'adda fa?
Amigaos spacca.
Aros rulla.
Morphos corre di brutto.
Sinceramente, non vorrei che mio figlio facesse amicizia con uno di questi tre tipacci.
Dottore:lei é uno di quelli che si potrebbero definire nerd...
Io: dottò, lo so di mio. Sono pure iscritto a 'n'forum...
Dottore: su internet?
Io: no a rete 4

Offline Amig4be

  • Human Debugger
  • *****
  • Post: 5076
  • Karma: +13/-24
    • Mostra profilo
    • Commodore Computer Blog
Re:La terra dei fuochi
« Risposta #1 il: 27 Ottobre 2013, 01:00:02 »
grazie, ho sentiro parlare di questa manifestazione, ma ne ignoravo ancora la causa...

Offline cdimauro

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3690
  • Karma: +6/-30
    • Mostra profilo
Re:La terra dei fuochi
« Risposta #2 il: 27 Ottobre 2013, 07:04:18 »
Da ragazzo ero molto vicino (solo simpatizzante, per fortuna) a Legambiente, Greenpeace, e tutte queste associazioni di presunti salvatori del pianeta. Col tempo ho maturato l'idea che si tratta soltanto di gente con buone intenzioni, ma molto spesso ignorante e mentalmente limitata, con profondissimi preconcetti ideologici. Insomma fanatici integralisti modello talebani. Dunque discutere con loro è solo tempo perso

Non so se ad Acerra ci sua un inceneritore o un termovalorizzatore. Spero quest'ultimo, perché oltre a eliminare i rifiuti produce energia, per cui si autoalimenta ed esporta energia. A Vienna, quindi NON in Campania Calabria o Sicilia, ce ne sono ben QUATTRO che coprono UN TERZO del fabbisogno energetico dell'intera città, con costi ridotti sia per produzione energetica sia per lo smaltimento dei rifiuti, ma soprattutto con MENO inquinamento perché non devono bruciare carbone/petrolio/gas per produrre quell'energia. E no, non stanno morendo di tumore né c'è un elevato rischio di malformazioni a causa della PRESUNTA diossina.

Non so come funziona in Germania. So soltanto che a una 50ina di Km c'è una centrale nucleare e che qui per cucinare si usano quasi esclusivamente i fornelli elettrici, quindi potete immaginare il consumo di corrente. Ma la bolletta non mi pare cara. Io sono solo per cui pago un forfait di 30€ al mese, che sono anche troppi considerato che la coppia che ci stava prima ne pagava 50 e lei cucinava persino il pranzo al marito per il lavoro...

Tornando alla notizia, la cosa più importante è la presa di coscienza della popolazione contro la camorra. È un passo chiave, fondamentale per costruire un futuro migliore. Il che non significa liberarsene, ma ridurne l'incidenza nella vita di tutti i giorni...

Offline rebraist

  • Nerd
  • *****
  • Post: 962
  • Karma: +13/-0
    • Mostra profilo
Re:La terra dei fuochi
« Risposta #3 il: 31 Ottobre 2013, 22:48:49 »
Qualcuno vuole leggere un documento segreto oggi declassificato? E'Carmine Schiavone che parla. Pentito di camorra.
E'lungo.
Ma rabbrividirete.
Purtroppo si parla anche della zona di Latina, Sicilia, Calabria e Puglia...
http://www.tgcom24.mediaset.it/documento/59.$plit/C_4_documento_5_upfDocumento.pdf
« Ultima modifica: 31 Ottobre 2013, 22:50:54 da rebraist »
Amigaos spacca.
Aros rulla.
Morphos corre di brutto.
Sinceramente, non vorrei che mio figlio facesse amicizia con uno di questi tre tipacci.
Dottore:lei é uno di quelli che si potrebbero definire nerd...
Io: dottò, lo so di mio. Sono pure iscritto a 'n'forum...
Dottore: su internet?
Io: no a rete 4

Offline saimon69

  • Nerd
  • *****
  • Post: 525
  • Karma: +7/-1
    • Mostra profilo
    • binarydoodles Blog
Re:La terra dei fuochi
« Risposta #4 il: 01 Novembre 2013, 00:11:00 »
Da ragazzo ero molto vicino (solo simpatizzante, per fortuna) a Legambiente, Greenpeace, e tutte queste associazioni di presunti salvatori del pianeta. Col tempo ho maturato l'idea che si tratta soltanto di gente con buone intenzioni, ma molto spesso ignorante e mentalmente limitata, con profondissimi preconcetti ideologici. Insomma fanatici integralisti modello talebani. Dunque discutere con loro è solo tempo perso


Come ti quoto qua! Quando ero quattordicenne da buon (illuso) progressista pensavo e speravo che sta gente non solo blaterasse ma si adoperasse ATTIVAMENTE per fornire  analisi, consulenze, studi e alternative CONCRETE per la produzione di beni, servizi ed energia a stato ed aziende per avere una minore impronta umana sull'ambiente; invece no: questi sono prevalentemente figli urbani del "ragazzo della via gluck", convinti che si possa buttar via duecento anni di progresso in un batter di ciglia e imporre(per loro e per le masse ignoranti) una pol-pottiana "fuga dalle citta' e dalle tecnologie"; non per niente molti dei piu' esagitati di costoro fan parte della sottocultura dei centri sociali di estrema sinistra; inoltre un humus culturale come la ultraconservatrice e misoneista provincia italica, dove tutti da tutte le parti blaterano di "ritorno alla terra" e cazzi vari ne fornisce volotenterose braccia anche dai paesini sperduti... (il mio non e' sperduto sperduto ma sempre provincia si tratta) :(


C'e' una ncredibile polarizzazione su sti temi: da una parte sti estremisti che oltretutto han contribuito all'arretratezza italica, dall'altra i capitalistucci da strapazzo che guardano solo alla pecunia trattando gli operai di merda e ignorando tutte le normative vigenti per ambiente etc; serve decisamente qualcuno che mostri numeri (e guadagni,senno' non ti cagano) alla mano che terze vie son non solo possibili ma auspicabili...
« Ultima modifica: 01 Novembre 2013, 00:25:25 da saimon69 »

Offline cdimauro

  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3690
  • Karma: +6/-30
    • Mostra profilo
Re:La terra dei fuochi
« Risposta #5 il: 01 Novembre 2013, 07:02:17 »
Ormai non ho problemi con loro. Ho maturato l'idea che se proprio tengono così tanto alle loro idee, possono benissimo tornare nelle caverne e vivere "come ai vecchi tempi"...

Offline AmigaCori

  • Administrator
  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3504
  • Karma: +3/-55
    • Mostra profilo
Re:La terra dei fuochi
« Risposta #6 il: 01 Novembre 2013, 14:03:16 »
@saimon69
Si, anche io col tempo ho maturato piu' o meno un opinione come la tua.

Tra l'altro sta gente usa TV, computer, automobili, ecc. pur denigrando il tutto ^^; l'ipocrisia abbonda insomma :D

自信があるなら何でもできる。

Offline AmigaCori

  • Administrator
  • Synthetic Voodoo
  • *****
  • Post: 3504
  • Karma: +3/-55
    • Mostra profilo
Re:La terra dei fuochi
« Risposta #7 il: 01 Novembre 2013, 14:06:11 »
Qualcuno vuole leggere un documento segreto oggi declassificato? E'Carmine Schiavone che parla. Pentito di camorra.
E'lungo.
Ma rabbrividirete.
Purtroppo si parla anche della zona di Latina, Sicilia, Calabria e Puglia...
http://www.tgcom24.mediaset.it/documento/59.$plit/C_4_documento_5_upfDocumento.pdf

Grazie ^^/


EDIT:
Immensamente grazie. ^^v

Io vivo a 25km da Latina.
« Ultima modifica: 01 Novembre 2013, 14:07:55 da AmigaCori »
自信があるなら何でもできる。